Gesù ci invita ad imparare nel suo Cuore l'umiltà e la misericordia...

S. Annibale Maria Di Francia

sant'annibale

medicineLa presenza di volontariato in Albania è una espressione concreta della vocazione missionaria, insita nella fondamentale vocazione battesimale, dalla quale discende il dovere per ogni discepolo di Cristo di annunciare il vangelo nelle scelte della propria vita. Essendo presenza che affianca e accompagna un'opera missionaria rogazionista, ne condivide l'ideale e lo spirito e, pertanto il volontario: è coinvolto dallo sguardo compassionevole di Gesù su questa vicina realtà ove sussistono immensi bisogni spirituali e materiali, intende rispondere con la sua presenza, maturata nella preghiera al Signore che chiama per annunciare il vangelo della carità, alle esigenze più immediate con lo stile di San Annibale nel quartiere Avignone di Messina in mezzo ai poveri avendo una premura particolare per i ragazzi e giovani che sono il vero tesoro dell'Albania.

 

alb


Testimonianza

Ciò si realizza anzitutto con l'offerta della testimonianza, in gratuità, di solidarietà con il popolo albanese, mediante una collaborazione personale, immediata, fraterna. In una situazione in cui in Albania da parte di moltissimi si cerca ancora l'occasione propizia per emigrare, la presenza di volontariato offre un segno che manifesti la volontà di invertire la tendenza. Si va in Albania positivamente per vivere una esperienza umana di solidarietà, di condivisione semplice che, nel nome del Signore, trasmetta gioia, volontà di vivere una esperienza umana di solidarietà, di condivisione semplice e di mettere al servizio dei fratelli i talenti di ciascuno, ferma speranza della rinascita del paese. Sulla scia delle esperienze compiute e nell'inquadrare una impostazione generale si ritiene di esplicitare meglio gli indirizzi di fondo che si intendono in avanti perseguire.

Evangelizzazione


albL'espressione concreta della nostra solidarietà in terra albanese nasce dal nostro essere cristiani. In fondo la presenza del volontariato cristiano è annunzio della Buona Novella. Questa resta l'esistenza di questo amore dono per me, la vita ha pienamente senso, se realizzo la mia vocazione, è possibile stabilmente vivere in pace e solidarietà. Disponibilità a spendere concretamente il tempo nell'annuncio specifico di questo Amore. Impegno ad essere nel proprio piccolo un buon operaio nella messe del Signore senza per questo pretendere di compiere grandi cose. Capacità di vivere in comunità e concreta testimonianza di comunione nella dinamica di gruppo. Da ciò segue: fedeltà agli orari comunitari, cura nel porre al primo posto nella giornata l'incontro col Signore nell'Eucaristia e nella preghiera comune; disponibilità ai servizi più umili quali cucina, pulizia della casa, lavaggio piatti; attitudine a tutto ciò che edifica e rinuncia a tutto ciò che scoraggia. Capacità di dialogo, di rispetto delle differenze, di valorizzazione delle potenzialità altrui, di promozione degli altri. Stile di vita (effetti personali, modi di parlare, atteggiamenti) semplice e sobrio, che testimoni il nostro impegno di sequela del Signore e di solidarietà con i poveri. Messa a punto di un progetto specifico debitamente concordato e preparato con i padri della comunità di Shenkoll.

Bagaglio e documenti

E' conveniente, prima di partire, controllare la validità del passaporto o della carta d'identità valida per l'espatrio (Una decisione, presa lo scorso anno, dal Consiglio dei ministri della Repubblica di Albania e confermata - per vie brevi - dal competente degli Affari Esteri albanese. L'ingresso in Albania, si legge nella nota diffusa pochi giorni fa dall'Ambasciata d'Italia a Tirana, è consentito "senza visto, muniti della sola carta d'identità e previo pagamento della tassa d'ingresso"; Una volta arrivati alla frontiera è infatti necessario pagare una tassa di 10 euro che copre le spese di registrazione sul territorio albanese). map

Lingua

In Albania si parlano due lingue dello stesso ceppo che è antichissimo (preindoeuropeo); il ghego al nord e il tosco al centro-sud. La lingua ufficiale dello stato è il tosco. Conviene prima di partire imparare qualche parola in Albanese (almeno il saluto, le espressioni di cortesia). E' segno concreto di condivisione che normalmente viene molto apprezzato. L'italiano è la seconda lingua più diffusa tra gli albanesi.

Requisiti per l'esperienza

- Età minima 18 anni
- buone condizioni di salute e resistenza fisica
-capacità di adattamento a condizioni di vita generalmente precarie
- opzione specifica di fede e appartenenza ad una comunità cristiana
- esperienza previa di servizio di qualsiasi tipo

Formazione

All'impatto con la realtà albanese e alle attività di servizio bisogna giungere ben preparati. E' importante riflettere criticamente sulla propria cultura e sul modello di sviluppo occidentale. E' indispensabile pregare e riflettere sulla missione, sull'essenza dell'annuncio che è il Mistero Pasquale di Cristo, sul dialogo tra le religioni (in Albania circa il 70 % della gente è di tradizione musulmana), sul binomio inscindibile evangelizzazione e promozione umana. La nostra esperienza è di condivisione e collaborazione, anche di fronte alla realtà, per quanto precaria possa essere, non si fugge via; ma la si affronta e ci si attrezza per meglio affrontarla. L'esperienza del volontario è finalizzata anche a questo.

L'ADOZIONE A DISTANZA

L'adozione missionaria è una forma di solidarietà con la quale si intende sostenere il cammino di formazione e di studio di un bambino della missione dei Padri Rogazionisti in Albania. Sappiamo bene che molti bambini che vivono nei paesi poveri non ricevono una formazione culturale per mancanza di possibilità economiche.

Con l’adozione missionaria a distanza il sostenitore si impegna ad aiutare un bambino che vive nel villaggio o nella zona pastorale dove operano i Padri Rogazionisti, sottoscrivendo una adozione missionaria individuale, collettiva o attraverso libere offerte.

bimbi

bimbi

Adozione Missionaria Individuale

Mettersi in contatto per iscritto o per telefono con il nostro Ufficio Missionario di Shenkoll - Albania inoltrando la richiesta di una adozione missionaria individuale. Saranno quindi recapitate a casa del sostenitore la foto e la scheda del bambino. L’adozione missionaria individuale comporta il versamento di un importo minimo di 200,00 euro all’anno. Il sostenitore riceverà ogni anno per Natale: la foto del bambino un aggiornamento sulla situazione e sull’andamento degli studi e una lettera di ringraziamento.

Adozione Missionaria Collettiva

Mettersi in contatto per iscritto o per telefono con il nostro Ufficio Missionario di Shenkoll - Albania inoltrando la richiesta di una adozione missionaria collettiva. Saranno quindi recapitate a casa del sostenitore la foto e la scheda del bambino. L’adozione missionaria collettiva comporta il versamento di un importo minimo di 50,00 euro all’anno. Qualora un sostenitore non potesse impegnarsi per questa cifra, potrà sostenere il bambino attraverso offerte libere. Le somme superiori a 50,00 euro all’anno sono ugualmente devolute per intero a beneficio del bambino. Il sostenitore riceverà ogni anno per Natale: la foto del bambino un aggiornamento sulla situazione e sull’andamento degli studi e una lettera di ringraziamento.

bimbi

bimbi

I contatti in Albania:

Eterit Rogacioniste Kisha Katolike - Shenkoll (Lezhe) Albania

tel. 00355 28370016/17

fax 00355 28370018 e-mail rogazionisti@albnet.net

P. Antonio LEUCI e-mail: leuci@tiscali.it

P. Salvatore REINO e-mail: reinos@tiscali.it

P. Adriano INGUSCIO e-mail: adrianoinguscio@tiscali.it

I contatti in Italia:

C/C Postale n. 13616701, intestato a:

PADRI ROGAZIONISTI - PROVINCIA ITALIA CENTRO - SUD / MISSIONE P.zza G. Cesare, 13 70124 Bari Sede italiana - P. Vincenzo Latina direttore ufficio Missionario

e-mail: padrelatina@libero.it